Joja's  Shopping Blog

curiosit

Un tweet per sempre

Vi è mai capitato (e parlo per chi usa twitter), di scrivere o leggere dei tweets particolari, pieni di significato?
Beh, da oggi è possibile… portarli con voi, su un anello, per sempre (più o meno).

E’ possibile far incidere il tweet, con autore e data, su entrambi i lati dell’anello o su uno solo.
In argento il tweet anello costa 99 euro, in titanio 109 euro su tweet-rings.

(altro…)

Di che font sei?

Il mio carattere corrisponde al font ‘Courier’.
Boh, ammetto che la scelta non mi entusiasma particolarmente
(e sempre meglio di un Times New Roman) ma… se lo dice lui… .

Lui chi?

su http://www.pentagram.com/what-type-are-you, uno psicologo (senza volto) sentenzia, dopo 4 semplici domande quale sia il font che corrisponde al vostro carattere. A parer mio non è detto che ci prenda sempre…però è divertente! :)

(altro…)

Caschi creativi

Disegnati da  Good, una marketing company del Kazakistan (addirittura!),  i caschi che vi mostro hanno un aspetto semplice ma stupendo. :idea:

Sul loro sito potrete perdervi tra modelli, colori e concepts; peccato soltanto che per ora non siano in produzione. :ecco:

(altro…)

Potrebbe essere così semplice…

Cosa? La vita, no? :D

Io ora vi saluto per il fine settimana. Cosa farò?

1. dormire

2. studiare un nuovo template per questo blog (spero di non impazzire)

3. comprare una nuova lavastoviglie (D. si è stufato di essere il sostituto di quella rotta)

4. mangiare Sushi all’O Sushi

5. riposare e twitterare dal divano

6. e, soprattutto, non guardare i mondiali (!) :birra:

Via: Let them eat cake

Bandiere gustose

Beh, io i mondiali li seguo poco, anzi pochissimo. Ma avrei un consiglio su cosa offrire come spuntino se arrivano amici a vedere la partita. :)
Le immagini provengono dal Sidney Food Festival dell’anno scorso. Ogni paese aveva creato la propria bandiera con pietanze tipiche. Gnam gnam… :birra:

B U O N  W E E K E N D ! :festa:

Italia, Libano, Corea, Grecia

(altro…)

La Germania ha vinto!

Beh, non i mondiali di calcio (per ora ;) ), ma il 55° Eurovision Songcontest, il più grande spettacolo musicale europeo al quale quest’anno hanno partecipato 39 stati europei.

E ora tutta l’Europa (ma pare anche gli Usa) va pazza per Lena Meyer-Landrut, la vincitrice. Una ragazza di 19 anni, con uno stile di ballo molto strano particolare. :o

Quando sbarcherà in Italia? Ecco il video.

P.S. Buon 2 giugno!

Su Miss Hobby è tutto fatto a mano

Conoscete già MissHobby.com? E’ il nuovo portale made in Italy sul quale vendere e acquistare oggetti fatti a mano da artigiane e artiste nostrane.

 

Io l’ho scoperto qualche mese fa quando è stato lanciato, poi per un poi l’ho perso di vista. In queste ultime settimane è cresciuto molto, sono infatti state integrate nuove funzioni, la comunità cresce di giorno in giorno come il numero degli oggetti in vendita.

A dire la verità, la qualità di molti oggetti e  delle foto che si vedono in giro non sono ancora al livello del grande fratello internazionale ‘Etsy’, ma penso che MissHobby abbia ottime potenzialità di crescita non solo in Italia, ma anche all’estero. Del resto Etsy ha una storia consolidata; Misshobby  è nato solo quest’anno…

A questo punto presa dalla curiosità per Misshobby ho deciso di incontrarlo un po’ più da vicino… Lo staff è stato molto disponibile e ha accettato subito e volentieri di rispondere a qualche domanda…

1. Ciao Marco*, mi spieghi brevemente come è nata l’idea di MissHobby?

L’idea di Misshobby nasce nell’aprile del 2009, l’intenzione era quella di creare una piattaforma virtuale in cui poter dare spazio e importanza alle attività artigianali degli italiani. Ho presentato il progetto e il business plan a Emanuele Tha del fondo Moai Capital Group e grazie alle sue conoscenze nel settore abbiamo portato Misshobby da un  progetto su un pezzo di carta a una piattaforma virtuale attiva e complessa.

2. Che tipo di prodotti si possono acquistare su MissHobby?

Su Misshobby si può acquistare qualsiasi tipo di prodotto, le venditrici della nostra community variano nella creazione dei più differenti tipi di oggetto. Solo una cosa accomuna i prodotti di Misshobby: sono tutti rigorosamente fatti a mano dalle venditrici!

3. Come si apre uno shop su MissHobby?

 

Aprire un uno shop su Misshobby è semplicissimo, basta avere un account Paypal ( si apre gratuitamente su www.paypal.com e garantisce la sicurezza al 100% di ogni transazione) e oggetti artigianali da esporre nel proprio store.

4. Quanto costa vendere le proprie creazioni su MissHobby? 

 

Su Misshobby abbiamo due tipologie di negozio. L’account gratuito come Venditore Semplice, in cui si possono caricare fino a 100 oggetti senza alcun costo di pubblicazione. In caso di vendita di un’ oggetto ci sarà un piccolo costo di transazione sul costo di vendita dell’oggetto ( spese di spedizione escluse ). L’account Negozio per un costo di 18 euro all’anno, in cui si possono caricare fino a 1000 oggetti caricabili, nessun costo di transazione e numerosi servizi aggiuntivi che prenderanno vita con il lancio della nuova versione di Misshobby.

5. Qual’è la differenza rispetto a Etsy?

La differenza principale è che Misshobby è un sito italiano, in lingua italiana. Crediamo che questo sia un valore fondamentale non solo per valorizzare al meglio i prodotti artigianali sul territorio nazionale ma anche un valore in più per le molte venditrici che avevano difficoltà ad interagire in lingua inglese.

Un’altra differenza importante riguarda i costi del sito, Misshobby è sostanzialmente un sito gratuito ( a parte il costo di transazione comune a tutti gli emarketplace della nostra categoria), a differenza di Etsy e di altri portali simili al nostro non facciamo pagare alcun costo di pubblicazione ritenendolo un costo poco opportuno per questo tipo di campo.

Un’altra differenza che sarà disponibile nel prossimo periodo sarà dettata dal social. Vogliamo migliorare il semplice e lineare rapporto venditore/acquirente classico degli emarketplace creando un nuovo tipo di emarketplace sociale, stiamo lavorando per creare all’interno di Misshobby un vero e proprio social network in cui ogni utente, disporrà del proprio profilo e potrà interagire in linea diretta con i propri amici venditori/acquirenti online, diventare follower dei venditori preferiti e rimanendo così sempre informati delle loro attività sul sito, quando pubblicano nuovi oggetti, quando scrivono sul magazine o sul forum, quando commentano un oggetto. Vedrete, vi sorprenderemo.

6. Come vengono pagati i prodotti?

 

I prodotti su Misshobby possono essere acquistati tramite Bancomat, Carta di Credito PostePay o Paypal.

7. Posso scegliere i paesi nei quali voglio vendere?

 

Su questo argomento abbiamo fatto una scelta precisa: vogliamo valorizzare l’artigianato di ogni paese. Misshobby in questo momento è aperto in Italia e sta aprendo in Spagna, Francia e Sud America. Ogni nazione avrà i propri prodotti artigianali tipici evitando di creare in questo modo un “calderone” di oggetti di ogni nazione in lingue diverse. Questo significa che un utente italiano non vedrà i propri oggetti comparire nelle altre nazioni. D’altra parte siamo convinti che con le funzioni social aumenteranno le connessioni anche tra i diversi paesi permettendo in questo modo maggiore visibilità anche negli altri paesi.

8. Come si calcolano le spese di spedizione?

 

Le spese di spedizione vengono calcolare dai singoli venditori. Solitamente sono accordate prima dell’acquisto in base alla tipologia di spedizione richiesta dall’acquirente. Durante la procedura di pubblicazione dell’oggetto viene comunque richiesto di indicare un prezzo di spedizione per Italia e, se si vuole, anche per Europa, America e Resto del Mondo.

9. Come vengono scelti i prodotti che appaiono sulla homepage?

 

In questo momento i prodotti vengono scelti da un algoritmo in maniera totalmente casuale e vengono presi all’interno di ciascuna categoria, in modo da poter garantire col tempo una visibilità più o meno uguale a tutti gli utenti. Ovviamente, per la legge dei numeri, chi ha pubblicato più oggetti avrà maggiori possibilità di finire in homepage rispetto a chi ne ha pochi.

*Ringrazio Marco Riccardi, ideatore e fondatore del progetto, per l’intervista. :ok:

Ecco se siete curiose, volete vendere i vostri oggetti, acquistare prodotti unici fatti a mano, o sapere di più, fate un salto su MissHobby e apri il tuo negozio.

 

Ah, la Community manager si chiama Marika De Angelis, la trovate anche su  facebook e twitter.



Se fossi un mobile svedese…

… sarei una sedia o un letto, pare. :-/
Chi volesse sapere come si pronuncia il proprio nome in svedese o avesse bisogno di simpatici segnaposto ikea-style, faccia un salto su blogadilla e, senza perdere tempo, inserisca il proprio nome nel generatore automatico.

L’immagine può poi essere scaricata, stampata ed utilizzata nel modo più curioso che la vostra fantasia vi suggerisca. Buon divertimento! ;)

Scatola a sorpresa su Soldoutlet

soldoutlet box
Soldoutbox

Oggi su Soldoutlet ci sono -per la prima volta- le scatole a sorpresa. Significa che non si sa cosa si sta per comprare. Soldoutlet garantisce però che si tratti di prodotti di marca con un valore di mercato molto interessante. ;)
Vorrei proprio tentare la fortuna ma, visti i miei imminenti viaggi, mi sono auto-imposta di non fare ulteriori acquisti in questo periodo. :oops:
Se per caso qualcuno di voi decidesse di acquistare una delle scatole, ci può scrivere poi quale fosse la sorpresa? Sono _un po’_ curiosa! :)

Sex and the City 2: Dragqueen o alieni?

Sta arrivando nelle sale italiane il secondo film di SATC.
Lo ammetto, sono curiosissima!

Quando però ho visto la locandina del nuovo film mi è caduta la mascella. :-O
Un vero e proprio photoshop-disaster! Nel nuovo CS5 c’è per caso un filtro alla Madame Tussaud? Orribile! Sembrano davvero caricature per un museo delle cere! :o
Sarah Jessica Parker sembra una drag queen, o un alien, o una drag queen posseduta da un alieno… Sono confusa…
E poi, le hanno amputato il braccio destro?
La faccia di Kim Cattrall è orribile, una maschera da halloween!
I corpi sembrano di plastica (anzi, probabilmente lo saranno)
E poi… con i tacchi sulla sabbia… Suvvia, suvvia!
Comunque, nonostante queste considerazioni, certamente andrò a vederlo lo stesso. :D

(altro…)

Tovaglioli Origami

L’origami, arte giapponese di regalare vita alla carta piegandola, stupisce sempre.
I tovaglioli Origami di Spinning Hast non solo sono carini per una cena particolare, ma comprendendo le istruzioni per creare piccole opere d’arte ci mettono al riparo anche delle cene che potrebbero risultare indigeste per la noia.
Ah, poi non stupitevi se i vostri figli vi rammentano che non si gioca mentre si mangia… :o :D

(altro…)