Joja's  Shopping Blog

gioielli

Indossare Amsterdam…

Chissà perché proprio uno shop online australiano vende accessori dedicati ad Amsterdam? :?:

Visto che ho promesso a due amici di ritornare presto nella capitale olandese, mi ha fatto piacere fare un giretto nello shop di Polli.

P.S. Sisi, hanno anche altri accessori, non solo Amsterdam ;)

Pendente Abacus

Ecco a voi un bel pendente in oro 24 carati con catena in oro a forma di abaco (da qua il nome)  per essere sempre pronti a fare i conti, o per gli appassionati di matematica ;)
L’edizione su Snoozer Loser di New York è limitata. Ma ci trovate tante altre cosine belline. :)

Lo shop consegna in Italia per 6.40 dollari, ossia 4.80 euro (altro che 9 euro di spedizione come alcuni shop italiani!) :ok:

(altro…)

Cubetti di ghiaccio intorno al collo

Premessa: No, non sono sparita (per tranquillizzare chi si è informato ‘preoccupato’ per messaggio e email ;)). Sono ‘solo’ in vacanze. Ieri sono tornata dall’isola d’Elba e anche nei prossimi giorni scriverò sporadicamente, visto che mi troverò dall’altra parte del mondo ( o quasi). :) Raccoglierò tante idee nuove per i prossimi mesi in questi giorni di relax.

La maggior parte di noi donne ama collane d’oro, d’argento ma anche -perché no- coloratissime.

C’è chi invece porta volentieri qualcosa di diverso da perle&co, come per esempio…una collana di cubetti di ghiaccio (non proprio ghiaccio vero… anche se in spiaggia magari… ;) )

L’effetto è assicurato, i cubetti sembrano appena tolti dal congelatore, ma garantisco, non si scioglieranno nemmeno in agosto! :)

Mi sembra una collana adattissima a una festa di mezza estate, che dite?

(altro…)

Tea Party

Conoscendo la mia proverbiale abilità nel rompere piatti e tazze di qualsiasi genere, so bene che con me questi bracciali realizzati da vecchie tazze di te da StayGoldMarieRose non sopravvivrebbero più di un giorno.
Forse è per questo che preferisco guardarli con stupore… da lontano. :-O :)



Mal di teschio?

A dire la verità qualsiasi cosa riguardi teschi -soprattutto se combinato con glitter o swarovksi- non potrebbe mai neanche avvicinarsi a cento metri dal mio armadio.
Ci sono tre cose che, in generale, evito accuratamente e sono i teschi, le textures anche vagamente leopardate e/o tigrate e il military look (bleah :0: ).
Per quanto riguarda i teschi, però -da oggi- potrei aver individuato un’eccezione.
Sono quelli che ho visto, ricamati o intrecciati, su DeweyDecimalCrafts. Per un look decisamente alla Dea Kali!
Bellini, bellini, bellini! :ok:

Via: Wherethelovelythingsare



Il nostro libro a portata di dita

Che dire, finalmente è arrivato l’anello-libro creato da Ana Cardim.
Strano che non nessuno ci avesse pensato prima. Alla fine si tratta di un binomio azzardato quanto utilissimo. 
Non avrete più bisogno di affannarvi a cercare foglietti, pacchetti di sigarette, libri e riviste per annotare numeri di telefono o email.
Ovviamente è utile anche per annotare messaggi o idee interessanti e rapide quanto geniali che a me rischiano di passare di mente dopo 5 minuti se non le fermo.


I proprietari di cellulari, smartphones, iPad & co scuoteranno sicuramente la testa…
Ma come fareste a ricordarvi tutto se per caso vittime di un attacco con  bombe EMP? (che mandano in tilt qualsiasi strumento elettrico). :D
Insomma, anche con un approccio meno catastrofista, l’anello-libro? Definitivamente top! :ok:

Via: Smartshopping



Bijoux Dolls & Molls

Ho appena scoperto il sito Dolls & Molls: ciondoli, anelli, braccialetti bellissimi e carinissimi. :amore:
Gli oggetti sono anche convenienti; i prezzi variano fra i 6 e i 16 euro.
Io avrei già scelto il mio ciondolo preferito! :)
E voi?

Ecco alcuni esempi del sito:

Il sito è inglese, ma consegna anche in Italia.



Su Miss Hobby è tutto fatto a mano

Conoscete già MissHobby.com? E’ il nuovo portale made in Italy sul quale vendere e acquistare oggetti fatti a mano da artigiane e artiste nostrane.

 

Io l’ho scoperto qualche mese fa quando è stato lanciato, poi per un poi l’ho perso di vista. In queste ultime settimane è cresciuto molto, sono infatti state integrate nuove funzioni, la comunità cresce di giorno in giorno come il numero degli oggetti in vendita.

A dire la verità, la qualità di molti oggetti e  delle foto che si vedono in giro non sono ancora al livello del grande fratello internazionale ‘Etsy’, ma penso che MissHobby abbia ottime potenzialità di crescita non solo in Italia, ma anche all’estero. Del resto Etsy ha una storia consolidata; Misshobby  è nato solo quest’anno…

A questo punto presa dalla curiosità per Misshobby ho deciso di incontrarlo un po’ più da vicino… Lo staff è stato molto disponibile e ha accettato subito e volentieri di rispondere a qualche domanda…

1. Ciao Marco*, mi spieghi brevemente come è nata l’idea di MissHobby?

L’idea di Misshobby nasce nell’aprile del 2009, l’intenzione era quella di creare una piattaforma virtuale in cui poter dare spazio e importanza alle attività artigianali degli italiani. Ho presentato il progetto e il business plan a Emanuele Tha del fondo Moai Capital Group e grazie alle sue conoscenze nel settore abbiamo portato Misshobby da un  progetto su un pezzo di carta a una piattaforma virtuale attiva e complessa.

2. Che tipo di prodotti si possono acquistare su MissHobby?

Su Misshobby si può acquistare qualsiasi tipo di prodotto, le venditrici della nostra community variano nella creazione dei più differenti tipi di oggetto. Solo una cosa accomuna i prodotti di Misshobby: sono tutti rigorosamente fatti a mano dalle venditrici!

3. Come si apre uno shop su MissHobby?

 

Aprire un uno shop su Misshobby è semplicissimo, basta avere un account Paypal ( si apre gratuitamente su www.paypal.com e garantisce la sicurezza al 100% di ogni transazione) e oggetti artigianali da esporre nel proprio store.

4. Quanto costa vendere le proprie creazioni su MissHobby? 

 

Su Misshobby abbiamo due tipologie di negozio. L’account gratuito come Venditore Semplice, in cui si possono caricare fino a 100 oggetti senza alcun costo di pubblicazione. In caso di vendita di un’ oggetto ci sarà un piccolo costo di transazione sul costo di vendita dell’oggetto ( spese di spedizione escluse ). L’account Negozio per un costo di 18 euro all’anno, in cui si possono caricare fino a 1000 oggetti caricabili, nessun costo di transazione e numerosi servizi aggiuntivi che prenderanno vita con il lancio della nuova versione di Misshobby.

5. Qual’è la differenza rispetto a Etsy?

La differenza principale è che Misshobby è un sito italiano, in lingua italiana. Crediamo che questo sia un valore fondamentale non solo per valorizzare al meglio i prodotti artigianali sul territorio nazionale ma anche un valore in più per le molte venditrici che avevano difficoltà ad interagire in lingua inglese.

Un’altra differenza importante riguarda i costi del sito, Misshobby è sostanzialmente un sito gratuito ( a parte il costo di transazione comune a tutti gli emarketplace della nostra categoria), a differenza di Etsy e di altri portali simili al nostro non facciamo pagare alcun costo di pubblicazione ritenendolo un costo poco opportuno per questo tipo di campo.

Un’altra differenza che sarà disponibile nel prossimo periodo sarà dettata dal social. Vogliamo migliorare il semplice e lineare rapporto venditore/acquirente classico degli emarketplace creando un nuovo tipo di emarketplace sociale, stiamo lavorando per creare all’interno di Misshobby un vero e proprio social network in cui ogni utente, disporrà del proprio profilo e potrà interagire in linea diretta con i propri amici venditori/acquirenti online, diventare follower dei venditori preferiti e rimanendo così sempre informati delle loro attività sul sito, quando pubblicano nuovi oggetti, quando scrivono sul magazine o sul forum, quando commentano un oggetto. Vedrete, vi sorprenderemo.

6. Come vengono pagati i prodotti?

 

I prodotti su Misshobby possono essere acquistati tramite Bancomat, Carta di Credito PostePay o Paypal.

7. Posso scegliere i paesi nei quali voglio vendere?

 

Su questo argomento abbiamo fatto una scelta precisa: vogliamo valorizzare l’artigianato di ogni paese. Misshobby in questo momento è aperto in Italia e sta aprendo in Spagna, Francia e Sud America. Ogni nazione avrà i propri prodotti artigianali tipici evitando di creare in questo modo un “calderone” di oggetti di ogni nazione in lingue diverse. Questo significa che un utente italiano non vedrà i propri oggetti comparire nelle altre nazioni. D’altra parte siamo convinti che con le funzioni social aumenteranno le connessioni anche tra i diversi paesi permettendo in questo modo maggiore visibilità anche negli altri paesi.

8. Come si calcolano le spese di spedizione?

 

Le spese di spedizione vengono calcolare dai singoli venditori. Solitamente sono accordate prima dell’acquisto in base alla tipologia di spedizione richiesta dall’acquirente. Durante la procedura di pubblicazione dell’oggetto viene comunque richiesto di indicare un prezzo di spedizione per Italia e, se si vuole, anche per Europa, America e Resto del Mondo.

9. Come vengono scelti i prodotti che appaiono sulla homepage?

 

In questo momento i prodotti vengono scelti da un algoritmo in maniera totalmente casuale e vengono presi all’interno di ciascuna categoria, in modo da poter garantire col tempo una visibilità più o meno uguale a tutti gli utenti. Ovviamente, per la legge dei numeri, chi ha pubblicato più oggetti avrà maggiori possibilità di finire in homepage rispetto a chi ne ha pochi.

*Ringrazio Marco Riccardi, ideatore e fondatore del progetto, per l’intervista. :ok:

Ecco se siete curiose, volete vendere i vostri oggetti, acquistare prodotti unici fatti a mano, o sapere di più, fate un salto su MissHobby e apri il tuo negozio.

 

Ah, la Community manager si chiama Marika De Angelis, la trovate anche su  facebook e twitter.



2×4 anello

Se non avessi già regalato a D. un bellissimo anello, farei un pensierino su questo anello in argento ossigenato, disegnato da Aaron Ruff.