Come vendere su Etsy.com? (2° parte)

Ecco la seconda parte dell’intervista a Silvia, esperta di vendita su Etsy

E come vengono pagati i prodotti acquistati?
Etsy funziona in dollari americani. I proventi delle vendite vengono accreditati sul tuo conto Paypal in automatico, tramite la procedura di acquisto collegata allo shop. E’ importante nella descrizione inserire i prezzi in Euro per il mercato europeo. Creando uno shop che possa ottenere vendite in tutto il mondo (o quasi…) aprirete le porte a grandi mercati e sfrutterete davvero al meglio la vastissima ed eccellente visibilità e popolarità di Etsy.
Quindi vi consiglio anche di offrire -se potete- spedizioni internazionali, calcolando accuratamente i costi di spedizione del servizio che avete scelto (Poste italiane o altro). Inserite unità di misura internazionali per le dimensioni dei pezzi, sia anglossassoni che secondo il sistema metrico europeo. Infine offrite sconti per spedizioni cumulative per soprattutto agli acquirenti internazionali.

Posso scegliere in quali paesi vendere?
Sì, tramite i ‘profili di spedizione’ è possibile scegliere in quali paesi si è disposti a spedire e a quali costi. Ovviamente oggetti diversi possono avere profili di spedizione diversi, magari ci sono oggetti grandi che sarebbe troppo costoso spedire fuori dall’Italia e oggetti più piccoli e leggeri che potranno essere spediti in tutto il mondo.

eventi su etsy

Domanda delicata da parte di molti lettori: bisogna saper parlare inglese per gestire uno shop su Etsy?


Purtroppo, a mio parere, la risposta è sì. L’inglese è molto importante per chi desideri realizzare un piccolo business online. Certo, per creare, gestire e aggiornare lo shop non è fondamentale, ma per vendere un po’ di inglese è necessario. I clienti si rivolgeranno a te in inglese, gli ordini arriveranno in inglese e le domande anche. La maggior parte degli utenti e quindi “potenziali” acquirenti è americana e la lingua principale è sempre l’inglese, anche per utenti di altri paesi del mondo. Il mio consiglio e di imparare almeno un po’ di inglese, almeno le frasi utili per risponder bene alle varie richieste. Del resto non si tratterà di sostenere complesse conversazioni con una persona inglese ma solo di rispondere via mail alla curiosità di possibili acquirenti. Sapere l’inglese è utilissimo anche per partecipare alla Community, che è un punto fondamentale per ottenere visibilità su Etsy. Partecipare agli “eventi” online, agli scambi di idee e opinioni è piacevole, interessante e molto spesso anche istruttivo. Infine tutte le news e le comunicazioni dallo Staff che gestisce Etsy vengono spedite e/o pubblicate in inglese ed è importante capire cosa dicono.

Guida in italiano su Etsy

Hai qualche consiglio su come allestire o personalizzare uno shop?
Il banner in cima alla pagina è il tuo biglietto da visita. La prima impressione è quella che conta, soprattutto con i clienti on-line. E’ la prima opportunità di stupire e attrarre il potenziale cliente. Cercate di creare un’immagine il più attraente possibile, magari che sia coordinata (come i migliori marchi aziendali) decidi quindi tutto insieme tema e colore… E che sia quello per tutto lo shop! L’immagine deve essere rappresentativa del proprio stile, deve rimandare ai vostri colori e ai soggetti a voi cari. Quella piccola immagine deve suggerire all’utente cosa può aspettarsi da voi. Controllate che tutte le immagini siano belle ed esplicative, che le descrizioni siano esaustive e corrette e che le condizioni di vendita e spedizione dello shop siano precisate e chiare. Occorrerà di certo un po’ di tempo e pazienza prima che le cose inizino a funzionare. Accertatevi comunque che tutto sia a posto nel vostro shop, anche solo per un piccolo ammontare di accessi. Insisto: la prima impressione è la più importante e deve essere professionale, appropriata e tematica!

Ringraziando Silvia per la sua disponibilità e invitandovi ad andarla a trovare sul suo blog www.atelierdelriuso.it, informo chi avesse intenzione di imbarcarsi nell’avventura della vendita delle proprie creazioni online che Silvia ha già pubblicato le prime 3 puntate di una semplicissima e fantastica guida su Etsy in italiano.



Related Posts with Thumbnails

About Joja

Appassionata di web, shopping online, viaggi, cinema e fotografia

7 Responses to Come vendere su Etsy.com? (2° parte)

  1. iPhoner says:

    WOW, grazie, con etsy mi hai aperto un mondo!
    Ci sono custodie personalizzate per telefoni (come il mio amato iPhone) e macchine fotografiche in feltro, legno, stoffa, ricamate, incise, cesellate… I prezzi sono davvero abbordabili (a parte per qualche shop che secondo me guadagna sulle spese di spedizione) e le custodie, oltre che essere estrose sono anche pezzi unici.
    Bellobello

  2. Joja says:

    @iPhoner
    mi sa che ti conosco ;) spero che trovi finalmente la TUA custodia!

  3. K says:

    Adoro vendere le mie creazioni su etsy.
    È un sito che riunisce i creativi di tutto il mondo e da loro voce!

  4. Roberto says:

    Grazie per le informazioni utili! Prossimamente aprirò un negozio su Etsy per vendere i miei articoli di vetro a lume di Murano visibili su http://www.veniceglassarts.com.

    Vivo in Australia…l’inglese lo leggo bene, ma avere info in italiano su Etsy rende tutto più easy!

    Great Blog!complimenti!

  5. Joja says:

    @Roberto in bocca al lupo per il tuo shop :ok:

  6. Annac says:

    Ciao, le vostre informazioni sono molto utili!! A me piacerebbe vendere su etsy ma ho paura di non sapermi organizzare con gli ordini,(sempre che questi arrivino, naturalmente =), soprattutto nella fase di acquisto delle materie prime!!
    Quando si mette in vendita un prodotto è possibile inserire la quantità disponibile? O sono tutti pezzi unici?
    Ciao :-)

  7. Lucia says:

    Buongiorno a tutti.anche io sono superaffascinata da etsy…pero’ m chiarite esattamente i costi da detrarre:
    20 cent x oggetto
    3,5 % a etsy
    Xpaypal?????????devo detrarre quanto? Il 3,5%????

    Sommato devo detrarre il 7%???
    spero che mi possiate aiutare

    GrAzie
    Lucia

Lascia un commento

Please use your real name instead of you company name or keyword spam.